VICENZA

Palazzetto del Nuoto

VICENZA

Parco Acquatico

VALDAGNO

Piscina coperta

ALTAVILLA

Acquapark

ZANE'

Piscine e Palestre

SAN PIO X

Piscina scoperta

 

News - Archivio Riduci
17

Altissimo livello a Vicenza, confermato il successo della vigilia.
Brunori fa prove da record, ma nessun nuovo primato.

Vicenza, 17/11/2013 - Successo confermato in maniera straripante quello del 6° Trofeo Master Nuoto Vicenza, manifestazione valida per il Circuito Supermaster FIN e per il Grand Prix FIN Veneto, organizzata dalla società Nuoto Vicenza Libertas che è andata di scena domenica 17 novembre presso la Piscina Comunale, vasca corta a 10 corsie, dove sono giunti 785 atleti. L’alto entusiasmo di partecipazione era apparso già in fase di iscrizione, con il sold out che si era verificato nel giro di un’ora di orologio!

La manifestazione è stata gestita molto bene, con le tempistiche rispettate, se non anticipate rispetto alla tabella di marcia ed il tabellone che riportava nomi e parziali che ha aggiunto prestigio all’evento.

Un solo Record Italiano, tra l’altro non omologabile a causa della regola sul passaggio di categoria, fatto da Roberto Brunori, M50 del CC Aniene con 2’02”94 nei 200 stile libero, con il quale avrebbe cancellato Mauro Rodella con 2’05”06 della scorsa stagione. E questo “record non record”, insieme a quello di Olesya Bourova, M35 della Rari Nantes Sori con 26"43 nei 50 stile libero fatto ad Albenga (anche questo non omologabile per il passaggio di categoria), con il quale avrebbe spodestato Roberta Crescentini con il suo 26”57 del 2012, sono gli unici due del fine settimana. Pochi record in questo inizio stagione master, soltanto quattro, di cui solo due omologabili, ovvero il Record del Mondo della mi-staffetta 4x200 stile libero categoria 100-119 della Derthona Nuoto a Novara che hanno fissato il nuovo limite in 8'28"56 e quello di Daniela Sabatini, M45 del Team Insubrika che alla prima di Circuito ha aggiornato il Record Italiano dei 400 stile libero chiudendo a 4'45"36.
Dato al quanto in controtendenza rispetto alla scorsa stagione nella quale, ad oggi, i nuovi primati realizzati, tra quelli omologabili e non, erano già 15!

Tornando a Vicenza, si è consumata una manifestazione ricca di ottimi risultati, con un livello altissimo in tutte le specialità. Le migliori prestazioni della giornata sono state realizzate da Alberto Montini, M45 della Master Aics Brescia con 2'23"43 e 1.027,12 punti nei 200 rana e Monica Coro', M50 della Stile Libero SR con 34"77 e 1.046,30 punti nei 50 rana.

Il ghiaccio lo hanno rotto i delfinisti con i 100 farfalla che hanno dato il via alle contese. Elisa Balatresi, M25 della Nuotopiu' Academy ha dominato la categoria femminile segnando miglior crono e punteggio con 1'12"68 e 854,16 punti, mentre tra i maschi si sono spartiti la posta Rudy Lazzaro, M25 della Riviera Nuoto con 59"42 e 914,84, miglior crono, ed Andrea Marcato, M40 con 1'02"16 e 908,46 punti, miglior punteggio.

Da segnalare anche Luca Marchesin, M30 della A.R.C.A. con 1'00"19 e 907,46 punti ed Omar Ferrotti, M30 della Riviera Nuoto con 1'00"56 e 901,92 punti. Si sono susseguiti i 50 rana nei quali, oltre alla prestazione della Corò già segnalata, dobbiamo annotare la bella prova di Elena Fabbro, M30 della Gis-Gest. Impianti con 34"87 e 938,34 punti, di poco ai piedi della Corò. Tra i maschi Mirko Cecchin, M25 della Gymnasium Spilimbergo segna il crono più basso con 29"61 e 954,07 punti, mentre Fabio Pianca Spinadin, M45 della Nottoli Nuoto, il miglior punteggio con 30"35 e 994,73 punti, ma segnaliamo anche Enrico Capitani, M45 della Nuotopiu' Academy con 31"69 e 952,67 punti, Giovanni Franceschi, M50 della Nuotopiu' Academy con 32"37 e 962,31 punti ed Andrea Florit, M50 della Rovigonuoto con 34"01 e 915,91 punti. Fuoco e fiamme anche nei 100 misti: Elena Fabbro con 1'10"59 e 913,16 punti è la donna più veloce, davanti a Giulia Cecchinello, M25 della Riviera Nuoto con 1'10"70 e 913,58 punti e Monica Coro' con 1'13"56 e 971,32 punti, miglior punteggio; Andrea Maniero, M30 della Master Aics Brescia è il più veloce con 1'00"42 e 935,62 punti, Raffaele Lococciolo, M40 della Nuotopiu' Academy è il miglior punteggio con 1'01"23 e 966,36 punti. Segnaliamo anche Andrea Pastrello, M25 dello SC Noale con 1'00"98 e 920,79 punti, Alessandro Marian della Gymnasium Spilimbergo con 1'01"13 e 918,53 punti, Claudio Montano, M30 della Montenuoto con 1'01"71 e 916,06 punti, Fabio Pianca Spinadin con 1'02"73 e 963,49 punti, Enrico Capitani con 1'04"09 e 943,05 punti ed Andrea Florit con 1'08"80 e 909,30 punti.

Chiudono la prima sessione i 200 stile libero nei quali Lara Bianconi, M40 della Nuotopiu' Academy, domina al femminile con 2'13"79 e 965,32 punti, seguita da Bianca Colle, M25 della Acquaviva 2001 con 2'18"06 e 905,19 punti. Tra i maschi è una vera e propria bagarre. Su tutti segnaliamo Davide Freschet, M25 della Ranazzurra Conegliano che segna il miglior crono con 1'56"58 e 953,51 punti e Roberto Brunori (foto a destra), M50 del C.C. Aniene con 2'02"44 e 992,24 punti che segna il miglior punteggio con tanto di record non omologabile come segnalato in apertura. Ancora Massimiliano Gialdi, M45 della Bergamo Swim Team con 2'01"38 e 965,48 punti e Fabio Piovesan, M40 della R.N. U.O.E.I. con 2'02"60 e 938,01 punti con il quale batte in categoria anche Klaus Huez della Nuotopiu' Academy con 2'03"96 e 927,72 punti, ma sarebbero tantissimi i risultati da segnalare in questa specialità.

Dopo la pausa tecnica, si riparte con le mi-staffette 4x50 misti per le quali segnaliamo la M160-199 della Nuotopiù Academy con 1’48”72 e 965,51 punti come miglior risultato. Si prosegue con i 400 misti, dominati al femminile da Lisa Vettorello, M35 della 2001 con 5'54"85 e 869,02 punti ed al maschile da Andrea Maniero con 4'41"18 e 963,80 punti. Acceleratore a tavoletta nei 100 stile libero con Giulia Cecchinello, M25 della Riviera Nuoto che segna il miglior crono rosa con 1'02"14 e 911,17 punti in una avvincente batteria finale nella quale vince il duello a tre con la rivale di categoria Martina Benetton della Natatorium Treviso che segna 1'02"17 e 910,73 punti e Sara Cracco, 1'03"41 e 916,73 punti. Tra i tantissimi maschi sotto il minuto, segnaliamo Marco Sacilotto della Gymnasium Spilimbergo con 53"68 e 929,58 punti come miglior crono e Massimiliano Gialdi con 54"52 e 975,06 punti come miglior punteggio. Durissima la cat. M25 vinta da Sacilotto, con ben otto atleti sotto il minuto ed Andrea Pastrello dello SC Noale con 53"75 e 928,37 punti e Roberto Macaluso della G.P. Nuoto con 55"64 e 896,84 punti a completare il podio. Segnaliamo anche Gianluca Ermeti con 53"75 e 933,02 punti ed ancora Roberto Brunori con 56"31 e 973,72 punti.

Nei 100 dorso femminili mette la mano davanti a tutte Lara Bianconi in 1'09"24 e 954,65 punti, ma segnaliamo anche Sara Cracco con 1'12"34 e 895,36 punti dopo un bel testa a testa in batteria finale con Marta Perin, M30 della Nottoli Nuoto con 1'12"42 e 875,17 punti. Nella batteria precedente si era messa in evidenza anche Martina Benetton con 1'12"37 e 875,09 punti. Tra i maschi è Alessandro Marian, M25 della Gymnasium Spilimbergo a segnare il miglior crono con 58"73 e 941,26 punti, ma mettiamo alla cronaca anche Raffaele Lococciolo con 1'00"35 e 961,23 punti, miglior punteggio. Nei 200 rana, oltre alla miglior prestazione di Montini, segnaliamo tra i maschi anche Giovanni Franceschi con 2'36"47 e 985,17 punti e Matteo Geri, M35 della Nuotopiu' Academy con 2'41"73 e 862,73 punti. Miglior risultato rosa per Valentina Brandi, M30 della Nuotopiu' Academy con 3'01"76 e 863,94 punti. Si chiude con i 50 stile libero e Barbara Zannol, M35 della Città Sport Vicenza che con 28"93 e 910,47 punti si aggiudica la pinna alata femminile della giornata, davanti a Irene del Favero, M25 della Progetto Nuoto con 29"51 e 881,74 punti, Claudia Marzoli della 2001 con 29"68 e 876,68 punti e Simona Burini, M40 della Nuotopiu' Academy con 29"81 e 898,36 punti. Stesso risultato tra i maschi per Mirko Cecchin, M25 della Gymnasium Spilimbergo con 23"88 e 943,47 punti davanti ai rivali di categoria Roberto Macaluso della G.P. Nuoto con 25"02 e 900,48 punti e Rudy Lazzaro con 25"27 e 891,57 punti, ma sono da segnalare anche Filippo Turrin, M40 della Padovanuoto con 25"52 e 926,72 punti ed Alberto Montini che con 25"79 e 931,37 punti, batte il rivale M45 Alberto Pimazzoni della Free Time con 25"96 e 925,27 punti.

È la 2001 Padova che si aggiudica il trofeo (foto ad apertura articolo) davanti ai vincitori uscenti della Nuotatori Padovani e Montenuoto.

Articolo tratto da www.swim4life.it

Testo di di Paco Clienti – foto di Monica Corò

Altri articoli correlati.

https://sites.google.com/site/trofeosisamaster/presentazione-trofeo
https://sites.google.com/site/trofeosisamaster/i-premi
https://sites.google.com/site/trofeosisamaster/mastershop
http://www.finveneto.org/MANIFESTAZIONI/3892/startlist_master.pdf

Posted in: Nuoto
Copyright by Piscine Vicenza Powered by Gemino Portal Condizioni d'usoPrivacy